Implantologia - Dentista a Chioggia,Dentista in provincia di Venezia,Ambulatorio odontoiatrico dentale Prothesart,Implantologia,Studio dentistico a Chioggia,Ortodonzia a Chioggia provincia di Venezia.

PROTHESART
Odontoiatrico
Ambulatorio
Ambulatorio
Odontoiatrico
PROTHESART
Vai ai contenuti

Implantologia

Ildentistaveneto.com
Hai una domanda da sottoporci?
Oppure chiedere delle informazioni?Clicca sulla foto e scrivici una mail.
Implantologia


Cos’è l’implantologia?

Fanno parte dell’implantologia  tutte le terapie odontoiatriche in cui si utilizzano gli impianti in titanio per ridare la funzione masticatoria e risolvere problemi di carattere estetico a tutti quei pazienti che sono privi di elementi dentari.
Con l’implantologia orale si possono risolvere sia i casi piu’ semplici come la mancanza  di un singolo dente sia i casi più complessi come la mancanza di tutti i denti di una o addirittura di tutte e due le arcate dentarie.
Essa consiste nell'introduzione di piccole viti in Titanio nell'osso,in modo che facciano la funzione della radice del dente.
Per sapere che tipo di soluzioni protesiche possiamo offrirvi cliccate su questa pagina.


Quali sono i benefici di un impianto?
L'aspetto più importante è che gli impianti dentali spesso migliorano la qualita' della vita in modo molto concreto.Oltre ad avere una funzionalità uguale a quella dei denti naturali,potrete ottenere un risultato estetico assicurato.Questo significa che si puo' mangiare e bere qualsiasi cosa senza alcuna preoccupazione ed avere uno splendido ed invidiabile sorriso in ogni circostanza.

Perche' si usa il Titanio?
Perche' il Titanio e' un elemento presente in natura,ben tollerato dall'organismo,e' biocompatibile e viene largamente utilizzato in molte branche della medicina,ad esempio in Chirurgia Maxilofacciale,protesi ortopediche,ecc.

Quanto dura un impianto?
Dipende,come in tutte le cose della vita bisogna averne cura.
La nostra casistica parla chiaro,fino ad ora il numero di impianti che abbiamo  perso sono pari a zero.
Questo perche' seguiamo protocolli e tecniche riconosciute e consolidate in tutto il mondo.
Riteniamo che,andando avanti con il tempo,la nostra casistica si attestera' in linea con quella mondiale che eprime nel 95-98% la percentuale di successo degli impianti inseriti.Guarda la pagina sull'Implantologia

Chi e' il paziente idoneo al trattamento implantare?
La persona che non sopporta piu' la scheletrato con ganci o che vuole "bloccare" la sua dentiera;il paziente,anche giovane che per vari motivi ha perso uno o piu' denti e non vuole ricorrere al tradizionale "ponte".
Chi considera di mettere gli impianti deve essere seriamente motivato,in quanto il loro successo e durata dipendono molto da una scrupolosa igiene orale quotidiana e da visite di controllo regolari.
Questi sono solo alcuni dei tanti motivi per cui si ricorre sempre più all'implantologia,tecnica ormai praticata nella maggior parte degli studi dentistici consapevoli di proporre ai pazienti una vita di relazione sempre migliore.

Quanto costa l'impianto?
Fortunatamente,ai giorni nostri,grazie alla sempre maggior diffusione avvenuta,il costo di un trattamento implantologico e' alla portata di tutti.
Naturalmente,prima di essere sottoposti a trattamento implantare le faremo un'accurata visita medica con esami clinici appropriati.
Per contattarci clicca qui

Ho sentito parlare che gli impianti possono avere un rigetto,cosa c'e' di vero?
Il rigetto in implantologia non esiste .
Gli impianti dentali non possono dare rigetto,ma diciamo che in medicina e quindi anche in odontoiatria tutte le tecniche hanno % variabili di insuccesso.
L’insuccesso si ha quando un impianto non si osteointegra all’osso (non si salda all’osso) e quindi cade o deve essere rimosso.
Se un impianto non ha attecchito all'osso,il Dott.Cattozzo lo rimuove e dopo qualche tempo,se è possibile, inserisce un nuovo impianto nella stessa sede.


Che tipo di anestesia viene utilizzata in implantologia? Anestesia totale o locale?
Noi utilizziamo l’anestesia locale; è la stessa anestesia che viene utilizzata per le estrazioni dentali.

Ci sono limiti di età per inserire una protesi su impianti inTitanio?
No. I limiti sono dati esclusivamente dal suo stato di salute.

Che differenza c’è tra un impianto ed un perno?
L’impianto serve per rimpiazzare la radice e quindi il dente che è andato perso, mentre il perno rimpiazza solamente la corona perché la radice del dente è ancora presente in bocca.

Si può fare l'implantologia in un adolescente?
Assolutamente no.
Bisogna utilizzare altre soluzioni finché il processo di accrescimento osseo non è giunto al termine.
Una soluzione buona anche se temporanea sono i ponti adesivi conosciuti con il nome di Ponti di Maryland.


Un paziente diabetico può fare implantologia?

Non c’è alcun problema. Sarà necessaria, naturalmente, una perfetta igiene orale domiciliare.

Chi soffre di Osteoporosi può mettersi gli impianti?
Si nel caso di osteoporosi lieve o moderata, come ad esempio lo sono molte donne in menopausa,mentre nel caso di forte osteoporosi  e' da valutarsi volta per volta.

E chi soffre di Piorrea (malattia parodontale)?
Meglio di no, finché dura la condizione di piorrea. Ma, il problema si puo' risolvere sottoponendosi  ad una serie di sedute di  igiene orale professionale mettendo a frutto, a casa, i consigli del dentista.

E’ possibile  nella stessa seduta estrarre un dente e inserire immediatamente un impianto in titanio?

È possibile; questa tecnica si chiama impianto post-estrattivo, e si mette in pratica se il dente da estrarre non ha processi infiammatori in corso (granuloma, ascesso ecc.) e se vi è un buon supporto osseo.
In alcuni casi,in una unica seduta entrerete in ambulatorio con il  dente da estrarre, e uscirete con l’impianto in titanio inserito e il dente provvisorio già inserito.

Come si inseriscono gli impianti?
Gli impianti si inseriscono tramite un piccolo intervento chirurgico normalmente eseguito nello studio dentistico.
In anestesia locale,si procede ad incidere la gengiva per esporre l'osso nel quale viene eseguito un foro per posizionare l'impianto prescelto.Dopo aver posizionato l'impianto,la gengiva viene saturata.
Trascorso il periodo di osteointegrazione,a seconda della tecnica utilizzata,può essere necessaria una piccola incisione nella gengiva per scoprire l'impianto prima di essere utilizzato come sostegno per protesi fissa (capsule o ponti).Guarda la pagina sull'Implantologia

Inserire gli impianti e' doloroso?
No.Inserire gli impianti è un intervento che si effettua in anestesia locale pertanto non si prova nessun dolore durante l’intervento. Nelle 24-36 ore dopo l’intervento si prova un lieve fastidio che viene annullato con un normale  farmaco anti-infiammatorio.

E’ vero che ad un fumatore è sconsigliato inserire gli impianti? Perchè?
 
Si.Il fumo ostacola il processo di guarigione dei tessuti, è per questo che dopo l’inserimento degli impianti sarebbe meglio smettere di fumare o almeno ridurre il consumo di sigarette.

L’Overdenture su impianti è una protesi fissa?
L’Overdenture su impianti non e’ una protesi fissa, ma e’ una protesi mobile totale (dentiera) ancorata sugli impianti che tuttavia rimane “fissa” in bocca , viene tolta dal paziente solamente per pochi minuti una volta al giorno ad esempio la sera per pulirla e spazzolarla, poi viene reinserita e mantenuta “fissa” fino alla sera successiva.Guarda la pagina sull'Implantologia

Gli impianti dentali nei portatori di dentiera mobile cambiano la vita?
E’ proprio così , a quanto pare gli impianti dentali su persone portatrici di dentiera fanno cambiare la vita, è almeno quanto emerge da una ricerca apparsa sul Journal of Dentistry .
Alcuni scienziati hanno voluto provare se in persone portatrici di dentiera, 2 impianti dentali avevano effetto solamente su una migliore masticazione o se questi influivano anche sulla vita quotidiana.

Sono stati presi 102 pazienti di età compresa tra i 35 ed i 65 anni, di questi pazienti ne sono stati scelti 54 con una modalità random ovvero una scelta a caso cioè che non tiene conto del dello stato di salute, del sesso, dell’età, del carattere ecc. ai quali nell’arcata inferiore è stata fissata una dentiera totale su due impianti (overdenture su impianti è il nome tecnico) mentre ai restanti 48 è stata consegnata una dentiera tradizionale, e per 2 mesi i pazienti hanno potuto svolgere la loro vita quotidiana.

Trascorso questo tempo i pazienti sono stati richiamati e ci sono stati dei risultati sorprendenti.

I pazienti che avevano messo gli impianti oltre ad avere una migliore masticazione durante i pasti avevano anche una migliore attività sociale migliore conversazione, non rifiutavano gli inviti, avevano una migliore scioltezza nel parlare, facevano più sport avevano una maggiore sicurezza quando baciavano il proprio partner e sorprendentemente a differenza dei portatori di dentiera tradizionale non provavano disagio neppure durante i rapporti sessuali.

Quali sono i vantaggi degli impianti?
Gli impianti permettono di sostituire denti mancanti ottenendo un effetto molto simile a quello dei denti naturali,evitando di coinvolgere i denti sani adiacenti.
L'implantologia spesso rende possibile la realizzazione di una protesi fissa
(ponte),invece di una protesi mobile(dentiera).
Tuttavia,quando ciò non sia possibile,inserire degli impianti serve come ancoraggio della protesi mobile,fornendo maggior stabilità e comfort nel parlare,nel masticare e nel sorridere.


Quali sono i rischi e gli svantaggi degli impianti?
Mettere degli impianti comporta un piccolo intervento chirurgico al quale possono seguire per alcuni giorni disturbi post-intervento,come gonfiore e dolore nella parte interessata.
La protesi su impianti può risultare più costosa rispetto ad altri tipi di protesi.
Pur essendo la percentuale di successo del 95-98% anche nella terapia implantologica,esiste il rischio di insuccesso che può verificarsi nei primi mesi per mancata osteointegrazione o,successivamente per scorretta igiene orale,carico masticatorio eccessivo o altre cause.
I tempi di osteointegrazione degli impianti (circa tre mesi) allungano i tempi di questa tecnica rispetto a quelle tradizionali.

Come posso prendermi cura degli impianti con protesi mobile?
Una corretta igiene orale associata a controlli regolari è fondamentale per la durata degli impianti che sostengono la protesi mobile.
Oltre alla normale pulizia della protesi mobile ( senza usare acqua calda ),spazzolare attentamente dopo ogni pasto gli attacchi collegati agli impianti e pulirli con un tampone inumidito di colluttorio,soprattutto lungo il bordo gengivale.Guarda la pagina sull'igiene orale

Come posso prendermi cura degli impianti con protesi fissa?
Un'attenta igiene orale associata a controlli regolari è fondamentale per la durata degli impianti che sostengono una protesi fissa ( ponti o capsule ).
Spazzolare la capsula o il ponte che ricopre l'impianto dopo ogni pasto,come gli altri denti,prestando particolare attenzione alla zona in cui la protesi incontra la gengiva.
Se l'impianto è ricoperto da una capsula,passare quotidianamente (soprattutto la sera prima di coricarsi) tra dente e dente il filo interdentale,in modo da eliminare i residui che lo spazzolino non riesce ad asportare.
Se l'impianto è ricoperto da un ponte,usare un filo interdentale apposito con un'estremità rigida,oppure un ago passafilo,che facilita l'inserzione del filo interdentale sotto il ponte e aiuta a farlo scorrere nello spazio tra ponte e gengiva.
Lo scovolino interdentale può essere utile negli spazi interdentali vicini alla capsula o al ponte che ricoprono l'impianto, più difficili da raggiungere.
Usare con ripetuti delicati movimenti dentro-fuori,e con maggior accuratezza, lungo il bordo gengivale.


Ci sono delle norme da seguire dopo l'intervento?
Certo.
Ecco qui alcune informazioni utili:

  • DOLORE:

E' simile a quello che segue l'estrazione di un dente,solitamente controllabile con farmaci analgesici/antinfiammatori.Da evitare quelli con acido acetilsalicilico (Aspirina) in quanto potrebbero interferire con la coagulazione del sangue.

  • GONFIORE:

Applicare frequentemente impacchi di ghiaccio sulla guancia dalla parte interessata per le prime ore dopo l'intervento.Dormire con la testa sollevata da uno o due cuscini in più durante le prime notti.

  • ANTIBIOTICI:

Potrebbe esserne consigliata l'assunzione per prevenire infezioni.

  • SFORZI FISICI:

Evitare attività fisica pesante o attività sportiva nella settimana seguente l'intervento.

  • FUMO:

Evitare di fumare almeno durante i 2/3 mesi che seguono l'intervento.

  • ALIMENTAZIONE

Per i primi giorni preferire alimenti liquidi e non troppo caldi,evitando di masticare dalla parte interessata.

  • IGIENE ORALE:

Effettuare la normale igiene orale con particolare delicatezza nella parte interessata,usando un colluttorio alla Clorexidina finchè la gengiva non è guarita.












Torna ai contenuti